Verona Impianti 2002  
venerdì 25 luglio 2014

Home
Chi Siamo
Impianti Usati
Prodotti
Servizi
Layout Gallery
Dove Siamo
Contatti

Tunnel di pretrattamento a sei fasi in acciaio inox aisi 304 e aisi 316

FUNZIONAMENTO DEL TUNNEL DI PRETRATTAMENTO

STADIO A CALDO (sgrassaggio alcalino)

Il riscaldamento della soluzione detergente avviene in una caldaia collegata alla relativa vasca di raccolta, mediante un circuito idraulico. Una elettropompa centrifuga (di riciclo) aspira la soluzione dalla zona filtrante della vasca di raccolta e la invia alla caldaia di riscaldamento. La soluzione così riscaldata, ritorna per gravità nella vasca di raccolta, per mezzo di una tubazione di collegamento (tubazione di ritorno caldaia). La caldaia separata, dalla vasca di raccolta del bagno, permette notevoli vantaggi che si possono così elencare: migliore pulizia sulle superfici dello scambiatore di calore e conseguente buona e costante resa termica nel tempo. maggiore durata dello scambiatore. minori e semplici interventi di pulizia nella vasca di raccolta del bagno. maggiore pulizia nella vasca della caldaia, dovuta al fatto che l'elettropompa di alimentazione della stessa, aspira la soluzione dalla zona filtrante della vasca di contenimento bagno. La caldaia separata, consente di ridurre sensibilmente l'altezza delle vasche di contenimento dei bagni e conseguentemente di attenuare le pendenze esistenti nel trasportatore aereo, con il vantaggio di aumentare la produttività dell'impianto. Dalla zona filtrante della vasca di raccolta l'elettropompa centrifuga aspira la soluzione inviandola, per mezzo di un impianto idraulico, alle rampe di spruzzatura interne al tunnel. La soluzione spruzzata da appositi ugelli investe i pezzi da trattare e ricade successivamente nella sottostante vasca di raccolta. Tale ciclo (chiuso) si ripete nel tempo durante tutto il funzionamento della macchina. Il reintegro della soluzione che evapora e che viene asportata dal transito dei pezzi da trattare, viene assicurato da una elettrovalvola che provvede a tale compensazione prelevando automaticamente la quantità d'acqua necessaria da altro stadio del tunnel.

STADI A TEMPERATURA AMBIENTE

Dalla zona filtrante della vasca di raccolta di ogni stadio, una elettropompa centrifuga aspira la soluzione inviandola, per mezzo di un impianto idraulico, alle rampe di spruzzatura interne al tunnel. La soluzione spruzzata da appositi ugelli investe i pezzi da trattare e ricade successivamente nella sottostante vasca di raccolta. Tale ciclo (chiuso) si ripete nel tempo durante tutto il funzionamento della macchina. Il reintegro della soluzione che viene asportata dal transito dei pezzi da trattare, viene assicurato da una opportuna elettrovalvola, che provvede alla compensazione prelevando automaticamente la quantità d'acqua necessaria dallo stadio successivo o dalla rete idrica.

FUNZIONAMENTO STADIO DI LAVAGGIO DEMINERALIZZATO

Dalla zona filtrante della vasca di raccolta una elettropompa centrifuga aspira la soluzione inviandola, per mezzo di un impianto idraulico, al demineralizzatore . Tale apparecchiatura contiene al suo interno delle resine ed altri reagenti chimici aventi la funzione di ridurre, fino ad un opportuno valore, la quantità di sali minerali disciolti nell'acqua. Il parametro indicatore del contenuto in sali minerali disciolti è la conducibilità elettrica misurata in µS/cm e visualizzata in un display. L'acqua in uscita dal demineralizzatore tramite un impianto idraulico viene inviata alle rampe e, spruzzata da appositi ugelli, investe i pezzi da trattare ricadendo successivamente nella vasca di raccolta dello stadio precedente. Tale ciclo (chiuso) si ripete nel tempo durante tutto il funzionamento della macchina. Il reintegro della soluzione che viene asportata dal transito dei pezzi da trattare viene assicurato da un circuito di livello (a galleggiante) che provvede alla compensazione prelevando automaticamente la quantità d'acqua necessaria dalla rete idrica.

PROCESSO TECNOLOGICO

TIPO DI LAVORAZIONE

pretrattamento di manufatti (particolari metallici vari) che successivamente subiranno i processi di asciugatura - verniciatura - polimerizzazione

PRETRATTAMENTO

effettuato dagli stadi di: sgrassaggio alcalino, 1° risciacquo (da rete), 2° risciacquo (da rete), risciacquo demineralizzato, conversione con bonderite, lavaggio demineralizzato

TEMPI DI TRATTAMENO E TEMPERATURE

Trattamento tempi temperature
sgrassaggio alcalino 4' 50 °C regolabili
1° risciacquo (da rete) 1' ambiente
2° risciacquo (da rete) 1' ambiente
risciacquo demineralizzato 1' ambiente
conversione con bonderite 45" ambiente
lavaggio demineralizzato 30" ambiente

POTENZE ELETTRICHE E TERMICHE INDICATIVAMENTE IMPEGNATE NELLE CONDIZIONI DI PROGETTO

ENERGIA ELETTRICA DISPONIBILE: 380V 3f 50 Hz
ENERGIA TERMICA DISPONIBILE: GAS METANO

Energia elettrica: 67 kW circa
Energia termica: 300.000 kcal/h (349 kW) circa

CARATTERISTICHE TECNICHE E COSTRUTTIVE

  • CORPO TUNNEL: realizzato in acciaio inox AISI 304. Lo stadio di trattamento con bonderite è realizzato in acciaio inox AISI 316L
  • VASCHE DI CONTENIMENTO BAGNI: realizzate in acciaio inox AISI 304. La vasca dello stadio di trattamento con bonderite è realizzata in acciaio inox AISI 316L
  • CALDAIA DI RISCALDAMENTO BAGNO DI SGRASSAGGIO ALCALINO: realizzata con vasca di contenimento in acciaio inox AISI 304. Scambiatore interno a doppio giro di fumi avente fascio tubiero largamente dimensionato realizzato in acciaio inox AISI 304, con tubi del tipo "SS" (senza saldatura).
  • COIBENTAZIONE: vasca di sgrassaggio alcalino e caldaia di riscaldamento, realizzata mediante pannelli zincati coibentati con lana di roccia avente densità 80 kg/mc.
  • TUBAZIONI di mandata elettropompe: realizzate in acciaio inox AISI 304/316L con flange di attacco in acciaio da costruzione o alluminio.
  • TUBAZIONI di alimentazione rampe di spruzzatura: realizzate mediante tubi e flange di attacco in acciaio inox AISI 304/316L
  • RAMPE DI SPRUZZATURA: realizzate mediante tubi in PVC Ø 40 mm, accoppiate ai collettori di alimentazione per mezzo di giunti a tre pezzi in PVC.
  • UGELLI DI SPRUZZATURA: realizzati in polipropilene, muniti di apposita fascetta e ghiera per un loro rapido smontaggio e rimontaggio.
  • SARACINESCHE DI REGOLAZIONE: del tipo a farfalla, realizzate in ghisa sferoidale rivestite internamente con materiali antiacidi e disco otturatore in acciaio inox AISI 316L
  • SCARICHI VASCHE: realizzati con manicotti Ø 2" ½ in acciaio inox AISI 304/316L e relativo tappo. Sono previsti inoltre portelli in acciaio INOX a sgancio rapido per scarico fanghi vasca di sgrassaggio alcalino.
  • ELETTROPOMPE: del tipo centrifugo ad asse orizzontale, realizzate in acciaio inox AISI 316L, con tenute speciali per prodotti fosfatanti. Elettropompe centrifughe in ghisa vengono impiegate per i primi tre stadi del tunnel di pretrattamento.
  • ELETTROVENTILATORE DI ESTRAZIONE VAPORI (N° 01): del tipo centrifugo, realizzato con coclea in acciaio inox AISI 304.
  • GRIGLIATO INTERNO: realizzato in robusta lamiera zincata, con pannelli facilmente rimovibili per gli stadi di sgrassaggio alcalino e 1° e 2° risciacquo. Passerelle in acciaio inox AISI 304/316L per tutti i rimanenti stadi. I grigliati sono posti a copertura delle vasche per garantire una sicura pedonabilità e facilitare le operazioni di manutenzione, inoltre evitano la caduta di pezzi all'interno delle stesse.

ALTRI COMPONENTI LA FORNITURA:

  • travi superiori di sostegno trasportatore aereo in acciaio da costruzione
  • coperchi vasche in acciaio inox AISI 304
  • sistema automatico di controllo livello bagni nelle vasche, mediante elettrovalvole con sonde di livello o galleggianti
  • manometri per il controllo della pressione di esercizio degli ugelli
  • doppi filtri vasche costituiti da telaio e rete tessuta in acciaio inox AISI 304/316L
  • raccordo superiori di aspirazione vapori in acciaio inox AISI 304 (N° 01)
  • demineralizzatore per tunnel, avente portata 6mc/h

CARATTERISTICHE FUNZIONALI DI OGNI STADIO DEL TUNNEL

1° stadio: sgrassaggio alcalino
  • tempo di trattamento: 4'
  • temperatura: 50 °C (regolabile)
  • N° rampe: 16
  • N° ugelli per rampa: 24
  • N° totale ugelli: 384
  • portata ugello: 10 l/'
  • portata totale spruzzata: 3840 l/'
  • elettropompe: N° 2 da 11 kW cad.
  • elettropompa di riciclo vasca-caldaia: N° 1 da 3 kW
  • volume totale del bagno: 8400 l circa
  • capacità vasca: 6000 l circa
  • capacità caldaia: 2400 l circa
  • potenza termica caldaia: 300.000 kcal/h (349 kW circa)
  • bruciatore: N° 1 a gas metano
  • elettroventilatore di estrazione vapori: N° 01 da 2,2 kW, con portata d'aria circa 3000 mc/h
2° stadio: 1° risciacquo (da rete)
  • tempo di trattamento: 1'
  • temperatura: ambiente
  • N° rampe: 05
  • N° ugelli per rampa: 24
  • N° totale ugelli: 120
  • portata ugello: 8 l/'
  • portata totale: 960 l/'
  • elettropompa: N° 1 da 9,2 kW
  • capacità vasca: 3000 l circa
3° stadio: 2° risciacquo (stesse caratteristiche del 1° risciacquo)

4° stadio: risciacquo demineralizzato
  • tempo di trattamento: 1'
  • temperatura: ambiente
  • N° rampe: 05
  • N° ugelli per rampa: 24
  • N° totale ugelli: 120
  • portata ugello: 10 l/'
  • portata totale: 1200 l/'
  • elettropompa: N° 1 da 7,5 kW
  • capacità vasca: 3000 l circa
5° stadio: conversione con bonderite
  • tempo di trattamento: 45"
  • temperatura: ambiente
  • N° rampe: 04
  • N° ugelli per rampa: 24
  • N° totale ugelli: 96
  • portata ugello: 10 l/'
  • portata totale: 960 l/'
  • elettropompa: N° 1 da 7,5 kW
  • capacità vasca: 2000 l circa
6° stadio: lavaggio demineralizzato
  • tempo di trattamento: 1'
  • temperatura: ambiente
  • N° rampe: 03
  • N° ugelli per rampa: 24
  • N° totale ugelli: 72
  • portata ugello: 10 l/'
  • portata totale: 720 l/'
  • elettropompa: N° 1 da 5,5 kW
  • capacità vasca: 2000 l circa
  • demineralizzatore: N° 01 da 6 mc/h


Verona Impianti è anche specializzata nella fornitura, l'installazione, e la manutenzione di altri prodotti come:
Avancamere e forni di gelificazione
Cabine di applicazione polveri
Cabine di verniciatura a velo d'acqua
Cabine pressurizzate
Piani grigliati aspiranti
Macchine speciali per esigenze particolari di pretrattamento e verniciatura
Gruppi di immissione e riscaldamento aria
Gruppi ecologici di aspirazione e filtrazione aria

Non esitare a contattarci per avere ogni informazioni a te utile o per preventivare la tua installazione, la manutenzione, l'ampliamento, la ristrutturazione o altre modifiche necessarie per il tuo impianto di verniciatura già esistente.